3 dicembre 2017

Il Coaster

Primi 12 chilometri con una piccola canoa progettata nel 1985 da Matt e Cam Broze, prodotto dalla Mariner Kayaks e replicato sotto licenza dalla CS Canoe.
Sto parlando del mitico Coaster, kayak da mare corto (4.10 metri) con spiccate doti nel surf.


Prime impressioni.
Non è proprio su un binario, sono abituato ad uno scafo lungo 90 centimetri in più e con zero rocker che fila dritto dritto, però per essere così corto, il Coaster tiene bene la rotta, gira velocemente e basta inclinarsi leggermente per correggere la traettoria.
Ha una stabilità incredibile, perdona e ci si sente molto sicuri, la pagaiata è molto rilassante e non richiede doti da funambolo anche nelle ondine sporche e riflesse tipiche del lago.
A me piace, ha una coperta pulita e senza fronzoli inutili, anche se in alcuni siti è definito "brutto anatroccolo", ma è la parte immersa che contraddistingue questo scafetto, è un hard chine che si chiude a poppa con una forma molto articolata ed azzeccata, la prua è abbastanza "gonfia" e affonda poco.

Il Coaster è stato preso come modello da Brian Schultz per la realizzazione del suo SC-1 in skin on frame, predecessore dell'F1, modello leggermente più lungo e realizzabile con alcune modifiche in base alla propria corporatura (un altro dei miei sogni da autocostruttore).




Altre informazioni si possono leggere qui:
marinerkayaks
nwkayaking
paddling

Nessun commento: